Perchè usare la tecnologia video 4K per filmare video di prodotto

differenze-tra-1080p-e-4kA chi è rivolto questo articolo

1) Ad aziende che vogliono capire se possono avvantaggiarsi del 4K per presentare meglio i propri prodotti;

2) A videomakers che vogliono capire perché passare da videocamere o DSLR a 1080p verso il 4k.

 

Cosa è un video a 4K?

Il formato video a 4K o UltraHD/Cinema 4K è un formato video della dimensione due volte quella del formato FullHD.

Queste sono le dimensioni disponibili del 4K:

– 4K ultra HD: 3860 x 2160 pixels
– 4K Cinema: 4096 x 2160 pixel

 

Una premessa importante

Questo articolo si riferisce in particolar modo all’uso della videocamera mirrorless Panasonic GH4 uscita intorno ad Aprile 2014.

Alcuni punti possono comunque valere anche per altre videocamere 4K come Sony, Red o Jvc.

 

Casi in cui il 4K ha dei vantaggi:

1) Produzioni di grandi quantità di video distribuiti su siti web e social media come Youtube, Instagram, Facebook:

– Si possono filmare moltitudini di video al giorno.
Essendo il 4K due volte la dimensione del formato 1080p si può mantenere una inquadratura generica per poi creare inquadrature diverse in montaggio.
Questo fa risparmiare parte del tempo in ripresa.
Questo richiederà della pratica per non commettere errori e avere delle riprese sicure.

– Una sola videocamera.
Questo vale per produzioni super low budget.
Potendo derivare più inquadrature da una sola ripresa è possibile uscire con un singolo operatore e una singola camera.

– Stabilizzazione di immagine.
Il video 4K è più facilmente stabilizzabile e nel caso di poco tempo o budget permette di risolvere velocemente problemi in fase montaggio.

 

2) Video di aziende nel campo della moda, fashion, sportivi o dove è comunque necessario vedere texture e trame di prodotti:

– Assenza di moire.
Nel caso specifico delle camere mirrorless o DSLR filmare a 4K permette di eliminare al 99% la presenza di moire o aliasing.

– Risoluzione delle trame.
La natura dei tessuti e delle trame é più visibile e più precisa grazie alla doppia risoluzione video e alla cattura dell’immagine direttamente dal sensore senza riduzioni.
Un tessuto tecnico o la pelle avranno definizioni più precise e chiare.
Come potete vedere dalla foto di copertina i punti della parte nera del giubbetto sono visibili solo a 4K.

 

3) Produzioni video dove può essere necessario riprendere e fare foto nello stesso momento:

– Recupero di fotogrammi video come foto per siti web o cataloghi.
In alcuni casi i fotogrammi 4K hanno sufficiente qualità da poter essere usati per il web o la stampa di brochure e cataloghi.
La dimensione dei file nel caso ad esempio della GH4 si possono considerare JPEG da 10 megapixel.
Alcune camere 4K possono avere fotogrammi RAW da 10 o più megapixel come nel caso delle Red camera.

 

4) Video che saranno riutilizzati più avanti nel tempo o archiviati:

– Il 4K è un formato future-proof e cioè un formato video più duraturo e riutilizzabile nel tempo.
Questo permette di archiviare i lavori e riusarli per un prossimo futuro dove il 1080p potrebbe risultare insufficiente. Considerando la velocità di adozione dei monitor 4K direi 2 anni al massimo.

 

Ci sono alcuni problemi nel formato 4K da tenere in considerazione:

– Peso dei file e costo archiviazione più alto

– I file video richiedono pc relativamente nuovi per vedere e montare i video 4K.
Convertendo i file con un codec intermedio però si risolve il problema (es. Cineform )

– Per vedere realmente un file 4K serve un monitor 4K. Quello che attualmente si vedrà è sempre un video fullhd



Cosa ho imparato come manager dal BMC Training Camp a Delia in Spagna       La mia nuova startup per il brand management